Ora che ci penso, è iniziato tutto quando mi sono resa conto che, a differenza di tutte le altre bimbe, io non volevo essere Biancaneve, perchè i vestiti della Matrigna erano molto meglio. Anche i suoi zigomi…. la sua energia travolgente! Lei sì che sapeva quello che voleva!

E che dire di Cenerentola? Certo, il suo è un esempio di tutto rispetto – ha mostrato al mondo che le donne hanno ragione, un paio di scarpe nuove può cambiarti la vita, suvvia, ammettiamolo…!, ma mi deludeva anche lei: come si fa a scappare quando finalmente hai trovato qualcuno che sa ballare senza pestarti i piedi?!!

Uff, insomma, quel E vissero per sempre felici e contenti a me non tornava. Come dire, tutto è detto, fissato, risolto. Via le preoccupazioni! Basta lavorare per l’amore! Da oggi… vacanze!

Se fosse stato vero la mia mamma l’avrebbe saputo, e invece puntualmente ogni pomeriggio alle quattro si metteva i bigodini, e poi preparava la cena, e poi li toglieva alle sei e mezza perchè papà arrivava verso le sette meno un quarto – e lei bellissima, non un capello fuori posto, e china sulle padelle non sudava nemmeno!

E papà invece, di lui che dire? Non perdeva occasione per ricordarci come la mamma sapesse tutto, fosse brava in tutto, non sbagliasse mai niente.

Mmm… personalmente non ero molto d’accordo, ovviamente, ma il risultato dell’attitudine mentale dei due era innegabile: un matrimonio ben riuscito, un’unione inscalfibile, anche quando papà è finito distrutto all’ospedale dopo un incidente mostruoso, anche quando la mamma lo ha accudito per mesi tra mille difficoltà e due figli piccoli da crescere e tanta sofferenza e incertezza.

Anche quando la mamma era insopportabile con il suo orgoglio al quale bisognava sempre e comunque pagare pegno…. quando lui sbagliava i regali di compleanno, o lei alzava gli occhi al cielo ridendo perchè lui ascoltava di tutto, dagli Abba a Beethoven,  da The Animals alla Toccata e fuga di Bach a un volume allucinante, e ballava (fermo sul posto) come un orso punto da una vespa…

Oggi quel E vissero per sempre felici e contenti percepito come un indicatore di staticità e mancanza di evoluzione quando ero piccola, suona alle mie orecchie come una specie di decisione presa insieme che aiuta a fare esattamente il contrario: una volta fissato l’obiettivo – la felicità arricchendosi a vicenda – arriva tutto tranne che lo stare fermi.

Quando è toccato a me, vivere per sempre felici e contenti, ho potuto toccare con mano quanto alcune cose siano evidenti di per se stesse – basta guardarle. Quanto a volte il fiore più bello lo abbiamo già in giardino, e invece che andare a cercare da qualche altra parte dovremmo osservarlo, e con amore profondo lasciare che la nostra mente capisca come annaffiarlo e come aiutarlo a sbocciare.

E ora qui mi ritrovo, a progettare Corsi d’amore per persone che hanno scelto di farsi felici a vicenda e intendono farlo al meglio, e a lungo. E penso, penso, penso a cosa vorrei dire a queste persone così… fortunate.

La prima tra le cose che vorrei dire è che a parer mio soprattutto nella sfera dei sentimenti dovremmo rimanere con ciò che siamo e parlare di ciò che conosciamo e vorremmo, non di chimere, di mete irraggiungibili, di castelli da sogno, principi azzurri e principesse rosa confetto.

Sì, ammetto, è bello saltare sul cavallo del principe che ti porta via; ma dal cavallo si può cadere. Rovinosamente, talvolta. E per un uomo è gratificante esibire una principessa come se fosse un trofeo alla propria mascolinità – fin quando scopre che la principessa vuole solo essere adulata e per cena c’è poi sempre il take-away o, peggio, un tavolino solitario al centro commerciale dopo la palestra.

E’ proprio vero, ancora oggi preferisco la Matrigna, ma ora conosco il motivo: ogni strega è una donna meravigliosa e accogliente – ma non è ancora mai stata baciata.

Auguro a tutti il bacio di vero amore!

Saperlo dare, anche solo una volta, ti cambia la vita.

Il prossimo corso prematrimoniale si terrà a Bergamo. Se volete conoscere i dettagli dei successivi, o ne volete uno tagliato su misura, fatevi sentire. Metterò a tacere la Matrigna che c’è in me, prometto.

Please follow and like us:

6 thoughts on “ Corsi d’amore – la nuova frontiera del corso prematrimoniale ”

  1. I would always recommend you dearest Marzia.
    You are always kind, honest, reliable, suprising and very smart.
    You always have a miracle in your pocket, ready to be used to make somebody happy.
    I´m so happy you chose to work as a Coach for Happiness!
    Your clients for sure are very fortunate to have you at their side.

    Love, Susanne (friend since 24 years)

    1. Dear Susanne, it is touching indeed….To surprise new coachees, one needs to constantly study, develop, learn…
      To be able to surprise good friends, very dear friends like you are to me, it is more difficult! Glad to have you by my side!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *